Boudoir con luce artificiale

blog, formazione, Magazine, servizio fotografico del mese, workshop online

Se volete ricreare l’effetto della luce naturale potete posizionare il softbox a 45° dal soggetto, a destra o a sinistra. Se l’altra parte illumina poco il soggetto e non avete a disposizione una seconda luce, potete dare un tocco di schiaritura con un pannello riflettente argentato o un pannello di polistirolo bianco.

Eco-Boudoir quando la sostenibilità diventa sexy

blog, Lingerie, Magazine

Negli ultimi anni brand importanti si sono preoccupati di unire bellezza, eleganza, femminilità avendo tuttavia cura di rispettare l’ambiente, utilizzando materie prime raccolte e non alterate da prodotti chimici e tossici durante tutto il ciclo produttivo per limitare al minimo l’impatto ambientale.
I tessuti utilizzati come il cotone organico, il bambù, la lana, la seta organica, i tessuti riciclati, sono certificati a livello internazionale.
E così mentre Fast Fashion cavalca un’onda di sfruttamento dei lavoratori e indumenti usa e getta, nasce e si diffonde il movimento Slow Lingerie contro gli sprechi e la pratica dello sfruttamento.

Elizabeth Joy blogger di Conscious Life & Style, sempre attenta al mondo della sostenibilità ha stilato una lista di 16 marchi migliori in fatto di lingerie etica, che noi di Fotografia Boudoir Italia siamo andate a curiosare per un acquisto eco-sostenibile e accessibile anche online.

1. AmaElla
AmaElla utilizza solo cotone biologico e stampe certificate GOTS nelle loro collezioni, offrendo capi intimi privi di sostanze chimiche nocive e sostanze irritanti.

2. Anekdot
Anekdot utilizza materiali riciclati per i loro splendidi pezzi. Si riforniscono di tessuti di lusso in eccedenza, da avanzi di produzione, scorte, scarti e materiali vintage.

3. Aikyou
Aikyou si concentra sulla realizzazione di reggiseni femminili per piccoli busti.

4. Naja
Naja propone un’ampia varietà di prodotti, dalle stampe audaci alla campagna Nude For All, con reggiseni e biancheria intima in sette diverse tonalità di nudo.
Naja utilizza la stampa digitale per ridurre drasticamente l’utilizzo di acqua e utilizza materiali da bottiglie di acqua riciclata, ove possibile.

5. Chakra Intimates
Il marchio di lingerie Chakra Intimates cuce a mano cristalli reiki in ogni capo. Le pietre preziose di origine etnica aiutano ad equilibrare, potenziare ed energizzare le donne che indossano questi pezzi.
Chakra Intimates è anche consapevole della terra e della sua comunità, usando tinture a base vegetale, tessuto biodegradabile al 100% e creando i propri indumenti localmente.

6. Underprotection
Il marchio all-vegan utilizza tessuti ecologici nelle loro collezioni, tra cui poliestere riciclato, lyocell, cotone certificato GOTS e lana riciclata. Per garantire una produzione trasparente, salari equi e un buon ambiente di lavoro, Underprotection lavora a stretto contatto con una piccola fabbrica di New Delhi .

7. Brook There
Brook There si concentra sul comfort e un’estetica semplice, minimalista. I loro reggiseni non imbottiti, mutandine, magliette e altri articoli di base sono realizzati negli Stati Uniti.Il marchio sceglie una produzione a basso impatto riducendo al minimo il trasporto e spedisce i prodotti finali ai clienti in poli sacchetti riciclati e carta riciclata.

8. Between The Sheets
Between The Sheets ha una lingerie ultra-femminile realizzati con materiali ecocompatibili. Questo marchio di New York ha assunto un chiaro impegno nei confronti della produzione locale, mantenendo la produzione all’interno del Garment Centre di New York.

9. Clare Bare
Questo designer con sede a Los Angeles utilizza materiali ecologici, tra cui tessuti vintage e jersey di bambù, per creare splendide lingerie. Le collezioni di ispirazione vintage del marchio includono flirty bralettes, body audaci e stili strappy.
Clare Bare utilizza coloranti organici e opere d’arte serigrafate per minimizzare il loro impatto ambientale.

10. Faelyn
Faelyn è un marchio di abbigliamento eco-consapevole dall’estetica sognante e stravagante. L’etichetta è prodotta consapevolmente a Brooklyn con tessuti organici provenienti dagli Stati Uniti ogni volta che è possibile.
Il marchio femminile flirty incorpora volant, graziosi pastelli e cotone super morbido (biologico) nei loro disegni.

11. Eco Intimates
L’intera collezione di Eco Intimates è accuratamente realizzata a mano in un piccolo studio a Bali per garantire la produzione etica e i più alti standard di qualità. Questa attenzione ai dettagli è evidente nei loro intricati disegni e graziose rifiniture in pizzo.

12. Lé Buns
Questo marchio australiano è consapevole di ogni fase del processo di produzione, procurandosi cotone biologico Fair Trade cresciuto in India e producendo eticamente in piccole strutture a conduzione familiare. Queste strutture utilizzano pratiche di produzione ecologiche: conservano energia e acqua, ove possibile, e lavorano per ridurre al minimo gli sprechi.

13. Lara Intimates
Lara Intimates è un marchio eco-consapevole con sede a Londra che utilizza tessuti di lingerie di lusso recuperati che altrimenti sarebbero finiti nelle discariche. Questo marchio ecologico presenta un design grazioso e femminile e pone anche l’accento sul comfort, incorporando l’elastico al posto del filo e delle reti morbide in molti dei loro disegni.

14. Uye Surana
Uye Surana è un marchio di lingerie consapevole realizzato a mano a New York City; fornisce i propri materiali da fornitori locali e fornitori fidati oltreoceano, oltre che da materie prime recuperate. Questo marchio ecologico si concentra tanto sul comfort quanto sull’estetica, creando una bellissima lingerie da indossare

15. Do You Green
Do You Green è un marchio di lingerie eco-chic con sede a Parigi. Il materiale principale nelle loro collezioni è un tessuto super morbido, anallergico, realizzato con fibre di legno di pino provenienti da foreste di pini marittimi sostenibili in Francia.
L’etichetta ecologica ha un’estetica femminile con un tocco decisamente parigino, che incorpora pizzi francesi e tagli unici ed eleganti.

16. Only Hearts
Only Hearts è un marchio di lingerie prodotto a New York. ll marchio è stato indossato da artisti del calibro di Kate Moss e Scarlett Johansson, ma si concentra soprattutto sulla donna di tutti i giorni con i suoi splendidi capi disegnati in morbidi tessuti.

17. Oysho
Oltre a questi marchi, non possiamo non citare anche OYSHO brand spagnolo con negozi diffusi in Europa e in tutta Italia che pone l’attenzione sulla sostenibilità a 360° : non solo sui capi quindi ma anche sull’imballaggio, sull’energia, sull’acqua utilizzata durante tutte le fasi produttive.

TOUR BOUDOIR 2019 in giro per l’Italia

blog, Boudoir in Italia, Magazine

NEWS !!! Fotografia Boudoir Italia organizza delle tappe in varie città d’Italia per dare la possibilità a tutte le donne di essere fotografate in pose sensualissime dalla fotografa Micaela Zuliani del prestigioso marchio Portrait de Femme, riconosciuto a livello internazionale. Un servizio fotografico fatto da donne e rivolto alle donne.


VENEZIA SHOOTING BOUDOIR DELUXE – DA FAVOLA !!! Per iniziare con eleganza e gran classe il TOUR 2019 organizzato da Fotografia Boudoir Italia, comunichiamo che il 21 febbraio 2019 verrà realizzato un esclusivo ed eccezionale servizio fotografico Boudoir. Si inizia con VENEZIA!


Lo straordinario hotel scelto è Hotel New Reiter, recensito con 9.3, accessibile ♿. La stanza scelta è deluxe con ATTICO e vasca idromassaggio Jacuzzi ! ! Solo 2 posti liberi, chiedi il preventivo via mail fotografiaboudoiritalia@gmail.com

Esmeralda Paris (hotel storico)

blog, Location, Magazine, servizio fotografico del mese

Se siete a Parigi e cercate una location suggestiva dal sapore retrò non possiamo che suggerirvi l’hotel Esmeralda, albergo storico di Parigi,  all’interno di un edificio che risale al 1640. 
La sua posizione è centrale, quartiere Latino, Saint Michel, strategica per gli spostamenti, di fronte alla Cattedrale di Notre Dame e adiacente trovate la famosa libreria di Shakespeare and Company.
Bellissima è anche la passeggiata di sera lungo la Senna nel quartiere degli artisti. 
Se poi scegliete la stanza 4 , quella utilizzata per il servizio fotografico che vedete qui sotto sappiate che ci hanno dormito o girato personaggi del calibro di Claudia Cardinale, Corto Maltese, Paolo Conte, Hugo Pratt, il coreografo di fama mondiale Maurice Béjart, e tanti altri…
Nel 1968, Jane Birkin stava girando per il film di Pierre Grimblat “Slogan”, il regista aveva prenotato per lei una camera al Esméralda, la n° 4 appunto, il suo partner in questo film fu Serge Gainsbourg. Si dice che i primi incontri tra Jane e Serge fossero caotici, fino al giorno in cui Serge andò a cercare Jane Birkin al Hotel Esmeralda per portarla a cena a Maxim. Serge Gainsbourg si innamorò di Jan dal momento in cui la vide scendere con una minigonna cortissima dalla scalinata del hotel. Serge Gainsbourg e Jane Birkin poi hanno trascorso la loro prima notte insieme a Esmeralda, in questa meravigliosa camera.   

Sotto le fotografie finalizzate alla presentazione di una serie tv internazionale Butterflies” presentata il 28 settembre 2018 a Londra

Stanza 4 primo piano

Per vedere il progetto finito clicca qui

Rihanna lancia la sua linea di lingerie inclusiva

blog, Lingerie, Magazine

In attesa di pubblicare un nuovo album, l’ultimo è Anti del 2016, Rihanna si sta dedicando alla sua linea di cosmetici e lingerie. Savage x Fenty by Rihanna è il marchio di intimo firmato dalla cantante. Sui social ha condiviso i modelli da lei creati e indossati. Body in pizzo e sexy completini valorizzati dalla bellezza della cantante.
La sua collezione è pensata con un’inclusione a tutto tondo:
stile 
La lingerie ha 4 linee, dal basic – quotidiano al lusso estremamente sexy, cercando di soddisfare i gusti e l’esigenze di ogni donna;  
taglia
Savage x Fenty è disponibile per donne di tutte le taglie, con misure che vanno da XS a 3XL e taglie che vanno da 32A a 44DD; 
tonalità della pelle
I capi si differenziano anche per tonalità  che sia in armonia con la tonalità della pelle di chi li indossa; 
paese geografico
la spedizione internazionale copre 210 paesi, consentendo a tutto il mondo di sentirsi bella e sexy con la propria lingerie .

Gaya Boutique

blog, Brand lingerie, Lingerie

Questo mese i capi provati per voi sono gentilmente concessi da Gaya Boutique , in via Piero della Francesca 8 a Milano. 
Carla, titolare del negozio, sorprende per la gentilezza, professionalità e amore verso il suo lavoro. I capi sono estremamente eleganti perfetti per uno shooting di gran classe. 

L’essenza delle donne
Quando ti affidi alle mani di due donne come Carla di @gayaboutiquemilano e @micaela.zuliani succede che vengano fuori delle foto di rara bellezza ed eleganza come queste.
Sta qui la forza delle donne. Sta nel tirare fuori il meglio, sta nel trasformare materia prima in opera di cui stupirsi. 
L’esperienza di Carla di @gayaboutiquemilano ha risaltato il mio corpo imperfetto e taglia 52. L’ha reso armonioso giocando con i colori e i tessuti. Mi ha permesso di sentirmi seducente dentro a questa lingerie di classe. Mi sono sentita BELLA, bella come ogni donna dovrebbe sentirsi.
L’occhio di @micaela.zuliani e la sua creatività hanno reso l’esperienza di scattare insieme magica.
Una donna che coglie la tua difficoltà iniziale da dietro l’obiettivo, che ti dice le parole giuste e che crede in te è capace di fare magie con la fotocamera.
Amiche mie, sono le donne così che sono in grado di dare a ogni quadro la pennellata giusta per renderlo opera d’arte.
Le ringrazio col cuore. “
La Grace

Un altro servizio fotografico realizzato con la lingerie di Gaya Boutique è in stile Hollywood , qui tutto l’album completo:

Ispirazioni per uno studio Boudoir

blog, idee per uno studio boudoir, Magazine

Fotografia Boudoir Italia ogni mese ricerca e propone nuove idee per arredare il proprio studio fotografico. Raccoglie immagini provenienti dal cinema, dalla fotografia, dalla moda, dall’arte come spunti d’ispirazione per realizzare nuovi servizi fotografici. Segui periodicamente la bacheca di pinterest  troverai tante nuove idee utili per i tuoi servizi fotografici.

L’avvento delle Curvy, dalle origini ad oggi

blog, Magazine, storia del boudoir
Negli ultimi anni le modelle curvy hanno rivoluzionato il mondo della moda, abbattendo in parte quegli stereotipi che vogliono la donna filiforme e perfetta. E’ palese che un capo su una donna magra scenda meglio e che anche a livello fotografico ritrarre una modella senza curve eccessive ed inestetismi sia più facile, oltre a considerare il fatto che per una passerella la quantità di tessuto usato per 10 modelle sottopeso sia più conveniente per uno stilista rispetto allo stesso numero di donne che pesano poniamo 90 kg. In pratica potrebbero essere il doppio in termini di circonferenza, quindi non stupisce il perchè in tutti questi anni si è scelto di utilizzare questo tipo di donna, al limite dell’anoressia, per promuovere marchi e aziende. Ma le cose iniziano a cambiare nel Febbraio del 2000 quando Vogue Italia, (magazine che tiene a sottolineare le sue battaglie contro l’anoressia) decide di far posare per le cover story, la giovane Sophie Dahl, immortalata dal fotografo Steven Meisel.
Nel novembre del 2010, in un ospedale di Tokyo muore la 28enne modella francese Isabelle Caro, protagonista della contestata campagna di Oliviero Toscani divenuta simbolo della lotta all’anoressia.
Dopo pochi mesi Vogue Italia compie un ulteriore e più incisivo passo avanti, decidendo di mettere in copertina quelle che sarebbero diventate successivamente le icone della moda curvy.Viene scelto ancora una volta il fotografo Steven Meisel che realizza nelle cover story di Giugno 2011, un servizio fotografico interamente dedicato al mondo curvy, con le modelle Candice Huffine, Tara Lynn e Robyn Lawley.Steven Meisel ritrae tre giunoniche ragazze in bianco e nero, lingerie e aria sensuale, accompagnate dalla scritta rossa a caratteri cubitali: “Belle Vere”. Vai alla Photogallery e al video backstage
Passano tre anni e nel 2014 si diffonde a macchia d’olio la battaglia contro il marchio Victoria’s Secret: “Cancella e scusati per la dannosa campagna pubblicitaria della tua nuova linea di reggiseni”. È questo l’inizio di una petizione online (che in poche ore raggiunge più di 800 firme) lanciata da tre ragazze inglesi contro la casa di intimo Victoria’s Secret. Per le tre studentesse il brand americano con la campagna “The perfect bod“, “Il corpo perfetto” è colpevole di  “promuovere uno standard di bellezza poco salutare e decisamente dannoso – si legge sulla petizione pubblicata sul sito Change – una scelta irresponsabile e dannosa che non tiene conto della diversità di ogni donna e sceglie di chiamare ‘perfetto’ un modello di corpo irreale”.
Per Frances Black, Gabriella Kountourides e Laura Ferris “ogni giorno le donne sono bombardate da messaggi pubblicitari mirati a farle sentire insicure del loro corpo per convincerle a spendere soldi in prodotti che si suppone possano renderle più felici e belle;  un marchio così noto non dovrebbe lanciare messaggi sbagliati e giocare sulle insicurezze delle donne, proponendo un unico modello di corpo, mettendo in fila modelle tutte uguali sottili e fin troppo magre. Pubblicità di questo tipo non fanno altro che far abbassare l’autostima di ogni donna e farle credere di essere inadeguata e poco attraente perché incapaci di rientrare nello standard di bellezza che gli viene proposto. Una pubblicità che incoraggia il diffondersi di gravi disturbi alimentari e di salute nel mondo femminile. E che per questo, deve essere fermata”. Ma la vera svolta arriva nel 2015 con la pubblicazione Sport Illustrated che vede la modella Ashley Graham in copertina, rompendo i canoni di bellezza portati avanti fino a quel momento.

Ashley Graham: la modella curvy su Sports Illustrated che rompe i canoni di bellezza.

Screen-Shot-2018-05-23-at-15.12.51
La splendida top Ashley Graham diventa così la prima modella “curvy” a entrare nella storia dello «Swimsuit Issue» di Sports Illustrated, nel numero speciale della rivista sportiva dedicato alle bellezze in costume da bagno. Il marchio pubblicizzato si chiama “Swimsuitsforall”, costumi per tutte…Il mondo della moda apre le porte alle ormai conclamate top model curvy, amate soprattutto dal popolo social e dai followers di instagram che le seguono costantemente.
Nel 2015 un altro passo importante è rappresentato dal CALENDARIO PIRELLI che regala per l’edizione 2015 una novità assoluta: a posare davanti all’obbiettivo di Steven Meisel c’è anche Candice Huffine, la modella americana tutta curve. 29 anni, 90 chili di peso per oltre 180 cm di altezza, è decisamente diversa dagli standard tradizionali delle modelle. E mette in mostra orgogliosa le sue morbidezze, anche in una versione assolutamente bollente. Guarda le foto e il video qui
Nel frattempo Lane Bryant, noto brand di abiti per donne plus-size, decide di lanciare una linea di lingerie sexy, Cacique e occuparsi di una campagna pubblicitaria in contrapposizione a quella di Victoria’s Secret chiamata “Non sono un angelo”. L’obiettivo è quello di dimostrare che tutte le donne sono sexy a prescindere dalla loro taglia e dall’ideale di bellezza che ci viene trasmesso dai media. Nel dietro le quinte del backstage, le modelle curvy, Ashley Graham, Maquita Pring, Candice Huffine, Victoria Lee, Justine Legault ed Elly Mayday, si mostrano in tutta la loro bellezza e dichiarano orgogliose: “I’m no angel”. Un video tutto da guardare, per una campagna ironica che ha conquistando il web e le donne “normali” che vanno fiere del proprio corpo. Guarda il video
Ma la provocazione contro il marchio Victoria’s Secret non finisce qui, infatti Ashley Graham sul suo profilo instagram ironizza con l’evento di moda che ha escluso le indossatrici più formose dalle sue passerelle postando una foto che la ritrae durante una sfilata del brand Addion Elle, di lingerie curvy, che riporta la scritta “Ho anche io le mie ali!”La foto che la ritrae in lingerie e con le ali tipiche degli ‘angeli’ che sfilano durante il Victoria’s Secret Show è piaciuta molto ai suoi follower: “Sei bellissima. Grazie perché ti batti in nome di tutte noi ragazze robuste”, scrive un utente.
Anche  Tess Holliday, modella curvy, 29enne mamma di un bambino, con un passato difficile, è la prima donna con le sue misure ad aver firmato un contratto con l’agenzia di modella MiLk Model Management. La direttrice dell’agenzia l’ha notata su Instagram ed è rimasta colpita dalle sue foto, dal numero di followers, “Ho capito che Tess ha un ruolo importante per tantissime donne”. E così è arrivato il contratto. Tess non dimentica, però, la sua sofferenza e lancia la campagna globale racchiusa nell’hastag #effyourbeautystandards per lottare contro i canoni di bellezza tradizionale.
Un ‘altra provocatrice tutta curve è Tabria Majors, modella statunitense ‘curvy’ sempre più famosa sul web, grazie all’ennesima sfida agli ‘Angeli’ di Victoria’s Secret.In un post su Instagram, Tabria ha realizzato tre scatti nelle stesse pose e con gli stessi capi di lingerie indossati dalle modelle della celebre casa di intimo. Voglio solo dimostrare che anche le ragazze ‘curvy’ possono spaccare e far vendere lingerie come le modelle ‘tradizionali’». .
plus-size-model-recreates-victoria-secret-photos-tabria-majors-5a041394de479__7001
plus-size-model-recreates-victoria-secret-photos-tabria-majors-6-5a040a88263b0__700-1
plus-size-model-recreates-victoria-secret-photos-tabria-majors-22

IN ITALIA elisa-dospina-891x330 Da sempre impegnata in campagne per promuovere una bellezza “più morbida”, in Italia c’è Elisa D’Ospina che dichiara candidamente di godersi le sue curve. Un metro e 80 cm di altezza per 77 kg, la D’Ospina ha definito Ashley Graham “semplicemente bellissima”. Oltre a Elisa (autrice del libro “Una vita tutta curve), sono molte le modelle over size lanciate e affermate nel mondo della moda: richieste non solo dai marchi che vestono le taglie forti.        

Idee per un look sensuale

blog, idee per un look sensuale, Magazine

Fotografia Boudoir Italia ogni mese ricerca e propone nuove idee per creare look sensuali e provocanti. Raccoglie immagini provenienti dal cinema, dalla fotografia, dalla moda, dall’arte come spunti d’ispirazione per realizzare nuovi servizi fotografici. Segui periodicamente la bacheca di pinterest  troverai tante nuove idee utili per i tuoi servizi fotografici.

lingeriex

Ispirazioni, idee, consigli

blog, Magazine

Fotografia Boudoir Italia ogni mese ricerca e propone nuove idee per arredare il proprio studio fotografico, per creare look sensuali e provocanti. Raccoglie immagini provenienti dal cinema, dalla fotografia, dalla moda, dall’arte come spunti d’ispirazione per realizzare nuovi servizi fotografici.
Segui periodicamente la bacheca di pinterest  troverai tante nuove idee utili per i tuoi servizi fotografici.

coverx

Christies lingerie

blog, Brand lingerie, Lingerie, Magazine, servizio fotografico del mese

Nata dal desiderio di un imprenditore modenese, Christies si inserisce nel mercato della corsetteria nel 1980, posizionandosi sin da subito in una fascia di mercato alta, attraverso negozi e boutique specializzati in prodotti di livello elevato. La cura per l’aspetto stilistico, l’attenzione per il contenuto moda, la scelta di materiali pregiati e la ricerca per i dettagli, garantiscono la notorietà all’Azienda, da subito apprezzata da una clientela qualificata a livello internazionale. La diversificazione del prodotto nel corso degli anni sottolinea il desiderio di soddisfare un’ampia clientela; non solo intimo quindi, ma moda mare ed abbigliamento in grado di rispondere a target e nicchie di mercato differenti. Una realtà produttiva radicata in un piccolo paese del nord Italia, presente su territorio internazionale da quasi mezzo secolo, fatta di uomini e donne che ancora credono; una grande famiglia che coopera per dar vita ad un sogno tutto al femminile, dove femminilità fa rima con sensualità, dove la diversità implica unicità ed esclusività. Visita il sito : http://www.christieslingerie.it/it


TESTATO – RECENSIONE di Fotografia Boudoir Italia: I capi Christies sono di ottima fattura, estremamente eleganti, garantiscono vestibilità anche a quelle donne che non hanno corporature standard. Per il progetto Boudoir Disability le donne hanno potuto indossare ognuna un capo diverso senza sentirsi a disagio per una lingerie inadatta, ma anzi hanno posato con estrema naturalezza sentendosi sexy grazie alla comodità della lingerie offerta. A differenza di altri brands provati e scartati,  Christies ha mantenuto le promesse: i capi vestono e soddisfano ogni tipologia di donna! Micaela Zuliani per Portrait de Femme Ecco qualche fotografia del servizio fotografico, la galleria completa la potete vedere qui

Femme Fatale

blog, Fotografia: ispirazioni dalla rete, Magazine

ISPIRAZIONI : Femme Fatale

0_edb56_4a0aa492_xxxl3d0dba67d5f2dc87c56d7ab3d320fb1b4-217366_650x0736fcb5b7108bbd62dce5a5ae0c09646e

42-17122943-946067_0x420

19 Jan 1954, Rome, Italy — Fashions by the Fontana Sisters (Sorelle Fontana) for the Spring-Summer 1954 Season. — Image by © /ANSA/Corbis

42-32399722-20405_0x44562bc30990b2d77eab0f5b6b38df34e15_l931c8669edacda624e4dd3c684cb76e233f89272_m2192-audrey-hepburn-0x375-166173164443168-9e9ec36a-4e36-4e23-8c42-3b4b25edf5afanita-ekbergannex-bacall-lauren_15-800x1001annex-hepburn-audrey-secret-people_01

Grace Kelly 18 - c. 1953

circa 1953: American actress Grace Kelly (1929 – 1982), the heroine of such classics as ‘High Noon’, ‘Rear Window’ and ‘High Society’.

ap09122409938_48_mgzoomaudreyhepburn1avabalenciaga_abito-da-sera-1951d1a8b1d026b2d6921d6bcac3d40281ae-480x480e24343f46c21091bd8405071f5e2e32aelizabeth_taylor_portrait-e1392972730726fast-and-sexy-aka-anna-di-brooklyn-gina-lollobrigida-1958fatal2fontana-2gina-lollobrigidagrace-kelly_04_gal_landscapegrace-kelly_hollywoodgrace-kelly-1956grace-kelly-espadrillesgrace-kelly-stylegrace-kellygrace-kelly1grace-style-9gracekelly-1gracekellygty_sophia_loren_05_jef_ss_130918_4x5_1600guanti4ritahqdefaultimages-1images-2images-3images-4images-5images-6images-7images-8images-9images-10images-11images-12images

Grace Kelly

NON SPECIFIE – NON DATE: Portrait of actress Grace Kelly. (Photo by API/Gamma-Rapho via Getty Images)

lauren-bacall-1lauren-bacalllollobrigida12marilyn-mn-311x388marilyn-monroe-abito-biancomarilyn-monroeanniversariomarilyn

marlene-dietrich-hulton-collection-105607

Marlene Dietrich by Hulton Collection http://www.easyart.com/scripts/zoom/zoom.pl?pid=105607

news_45814_marilyn_playboyrita_hayworth-publicityrita-hayworth-rita-hayworth-9742775-401-480ritaflowersukienka-retrothe-key-sophia-loren-1958timthumb-phpunknown-1unknown-3-1unknown-3unknown

Riconoscimenti a livello mondiale!

blog, Boudoir in Italia, Magazine

Grandi soddisfazioni ! Oggi Boudoir International ha dedicato un post sulla loro pagina di facebook complimentandosi per “l’incredibile lavoro” di Micaela- Portrait de Femme.

Fotografia Boudoir Italia con Portrait de Femme è nell’esclusivo portale di Boudoir International http//www.boudoirinternational.com/boudoir-photographers/milan-italy-boudoir-photographer-portrait-de-femme/

30740472_450796942007446_8394043141263726208_n30740605_450796998674107_1919905639452328932_n.jpg30724753_450796968674110_2036502961463115181_n.jpgschermata-2018-04-03-alle-16-38-12.png

schermata-2018-04-03-alle-17-07-59.png

PORTRAIT DE FEMME ® Studio Boudoir

blog, Location

PORTRAIT DE FEMME ® Studio Boudoir – Ritratti è uno studio della fotografa Micaela Zuliani, dove si tengono corsi di fotografia e servizi fotografici. Non è una sala a noleggio per altri fotografi.
Dispone di due location dallo stile deciso, completamente differente: stanza Boudoir e sala Ritratti.
Stanza Boudoir: location shabby chich con uno stile ricercato, spiccatamente Boudoir, arredata con gusto, eleganza, unicità.
I complementi d’arredo e gli accessori vintage provenienti dalla Francia offrono svariate soluzioni per set fotografici sempre diversi.
Sala Ritratti : audace è lo stile industriale mixato con il provenzale che caratterizza questa location. Provvista di un divano Chesterfield in cuoio color moka a tre posti, che abbina eleganza e gran comfort. Poltrona bergère marrone in cuoio, tavolo in legno con gambe in ferro battuto. I diversi tendaggi e la carta da parati in mattone offrono varietà di sfondi.
Completano il tutto la toilette, l’angolo trucco e la cucina, per una pausa tra uno shoot e l’altro.
Lo studio garantisce eleganza, confort, intimità.
Dista 5′ dalla metropolitana MM1 PRIMATICCIO, facilmente raggiungibile con bus e metro. 20′ da Duomo Milano
Parcheggio esterno.

00010203040506070809010011012013014015016017018019020013021022023024025

WORKSHOP BOUDOIR, il 1° in Italia.

blog, Boudoir in Italia, Magazine

*** WORKSHOP BOUDOIR, il 1° in Italia. Micaela Zuliani diffonde in Italia il Boudoir, autrice del libro Fotografia Boudoir ***
Il corso offre le basi per fotografare ogni tipo di donna senza esperienza di posa, stimola a guardare l’unicità di ogni soggetto e a raccontarne bellezza e carattere.
https://www.micaelazuliani.com/corsi

portraitdefemme_base

Bridal Boudoir shooting

blog, servizi offerti, servizio fotografico del mese

Portrait de Femme in collaborazione con Salone Damasco  da anni si occupa di organizzare Addi al nubilato e Bridal Boudoir  anticonvenzionali e nel 2017 è stato tra gli sponsor dell’innovativo progetto BMB Social Wedding , il primo matrimonio completamente social svolto a Milano il 14 Febbraio. Sotto il video del backstage dello shooting Boudoir firmato Portrait de Femme. Make-up e acconciatura realizzati da Salone Damasco – Parrucchiere & Estetica.

Si ringraziano:
Make Up & Hair Style by Salone Damasco – Parrucchiere & Estetica
Corsetto & CO by Esprit Provocateur
Shoes by Christian Louboutin
Helena Rubinstein
Early Birds Adv – Agenzia di Comunicazione per BMB Social Wedding

coverbridallimg_0031limg_0093bwlimg_0113blimg_0113limg_0119l2img_9816limg_9823limg_9827limg_9900_9951l15894538_1191019487680451_36172688025033436_n15873563_1191016151014118_4656455227801169901_n

Studio Boudoir a Milano

blog

PORTRAIT DE FEMME ® Studio Boudoir – Ritratti è uno studio dove si tengono corsi di fotografia e servizi fotografici.
Dispone di due location dallo stile deciso, completamente differente: stanza Boudoir e sala Ritratti.

index104g04c04d04f00

Stanza Boudoir: location shabby chich con uno stile ricercato, spiccatamente Boudoir, arredata con gusto, eleganza, unicità.
I complementi d’arredo e gli accessori vintage provenienti dalla Francia offrono svariate soluzioni per set fotografici sempre diversi.

Sala Ritratti : audace è lo stile industriale mixato con il provenzale che caraterizza questa location. Provvista di un divano Chesterfield in cuoio color moka a tre posti, che abbina eleganza e gran comfort. Poltrona bergère marrone in cuoio, tavolo in legno con gambe in ferro battuto. I diversi tendaggi e la carta da parati in mattone offrono varietà di sfondi.
Completano il tutto la toilette, l’angolo trucco e la cucina, per una pausa tra uno shoot e l’altro.
Lo studio garantisce eleganza, confort, intimità.
Milano.
[scopri di più ]