REDAZIONE

Micaela Zuliani fotografa specializzata nei ritratti femminili, diffonde dal 2010 il Boudoir in Italia, promuovendo una fotografia di Donna libera, autentica, reale, senza discriminazioni di misure, età, genere, abilità e senza ritocchi estetici con photoshop, al fine di sdoganare e legittimare ogni tipologia di donna.

Titolare del marchio Portrait de Femme, membro dell’AIBP Association of International Boudoir Photographersautrice del libro “Fotografia Boudoir” fotografa e insegnante, conosciuta a livello nazionale ed internazionale per i progetti Boudoir Disability, Portrait de Femme Therapy (rivolto alle donne malate di cancro collaborando con la LILT) e per il suo stile anticonvenzionale e sempre controcorrente nel rappresentare la donna, utilizzando anche un nudo schietto, onesto, consapevolmente accettato seppur imperfetto.  

Insegnante di fotografia, tieni corsi sia agli adulti che ai ragazzi.
Ha realizzato importanti campagne sociali, che hanno riscosso un notevole interesse con recensioni ed articoli sui più famosi media (Corriere della Sera, Il Fatto Quotidiano, IlSole 24ORE, La Repubblica, Vanity Fair, Sette, La Stampa, Italia Post, in tv Rai2); ha partecipato come relatrice a convegni e dibattiti nazionali.
Ha vinto il premio come campagna sociale  al Web Marketing Festival 2016 con il progetto “Boudoir Disability”

Scrittrice di libri di fotografia (dalla manualistica per ragazzi al ritratto professionale).