La 1° rivista di Boudoir in Italia

L’intento della rivista è quello di promuovere, diffondere e migliorare il livello qualitativo e professionale della fotografia Boudoir, un settore in forte crescita, proponendo contenuti utili, quali rubriche, articoli, interviste, per lavorare in questo settore garantendo standard sempre più elevati; offrire uno scambio di informazioni concrete tra i fotografi operanti sul territorio nazionale e quello internazionale.
Gestita da Scuola di Boudoir, la prima e unica scuola in Italia del settore, scorri sotto.

Boudoir – sensualità: l’associazione di pensiero è presto fatta e mi offre uno spunto di riflessione per capire dove vogliamo andare nel nostro modo di intendere la fotografia boudoir e chi vogliamo rappresentare.
Sensualità e sessualità sono due termini che la nostra società attribuisce a determinate categorie di persone, come fossero abiti immaginari che solo alcuni sono “autorizzati” ad indossare metaforicamente, ed ecco ad esempio che le persone con disabilità non vengano considerate sexy o con una sana e attiva attività sessuale. 
Come se per essere sensuali o sessualmente interessanti si debba passare un test matematico dettato da criteri di perfezione stabiliti dalla società.
Abbiamo visto qualche anno fa col progetto Boudoir Disability quante persone si siano stupite nel poter anche solo considerare sexy donne con qualche forma di disabilità o pensare, direi scoprire, che anche loro fanno sesso e creano nell’altro/a desideri erotici, come se avere un qualche difetto rendesse le persone asessuate. 
La stessa cosa accade a mio avviso alle persone oltre i 60 anni, soggetti considerati dalla società come persone sul “viale del tramonto” della sessualità che hanno emozioni e pulsioni ormai spente, cosa del tutto inesatta e non aggiornata ai tempi odierni. 
Dopo un’attenta analisi fatta sugli over 60 viene fuori che oggi le persone definite tali hanno ancora una fertile e attiva vita sessuale, con pulsioni, desideri, bisogni, con una fantasia ancora viva e una voglia di giocare con il/la proprio/a partner invidiabile da molti giovani, con frequentazione nei sexyshop o con prestazioni richieste a pagamento se manca una compagna. 
“Nell’annuale riflessione che il Censis (Centro Studi Investimenti Sociali) elabora sulla Terza Età con Salute-Repubblica,  emergono dati che confermano come nel periodo d’invecchiamento non venga meno la vitalità dell’anima, anche se il corpo necessita di maggiori attenzioni e cure.
Ben il 54,2% degli anziani intervistati dichiara di essere innamorato, con un valore che sale al 65,4% per gli uomini e scende al 45,2% per le donne.
La sfera sessuale continua rappresentare, e a lungo – almeno fino agli 80 anni – un elemento importante della vita. L’uso di farmaci per migliorare le prestazioni sessuali incontra un riscontro positivo nel 23% dei casi, con consenso più intenso fra i sessantenni e i settantenni.
Il 46,8% del totale sembra dare meno importanza al sesso e ciò non a causa di cambiamenti biologici ma per motivazioni valoriali o di opportunità.
Ancora oggi, infatti, forti pregiudizi “incombono” sulla sessualità dell’anziano, sessualità che viene guardata con stupore, meraviglia e talvolta fastidio e senso di repulsione.” [dati del 2010!]
Delle persone over60 ne parla approfonditamente Minnie Luongo, giornalista medico-scientifica, collaboratrice del Corriere della Sera, testimonial del progetto “Portrait de Femme over”   e ora direttore della nuova rivista “Generazione over60” .

Minnie Luongo per Portrait de Femme

La prima cosa che un fotografo deve fare, indipendentemente dal genere che tratta, è scegliere di prendere una posizione nella realtà che lo circonda, con Portrait de Femme ho deciso di rappresentare ogni tipologia di donna, ritrarla in modo autentico, con i suoi pregi e difetti, cercando di andare a valorizzare gli uni e mimetizzare gli altri, scegliendo di non discriminare nessuno.
Ogni età ha una consapevolezza diversa dell’essere donna, nascondere una parte di esse a mio avviso sarebbe non rappresentare la realtà che ci circonda. 
In Italia fotografare una donna di 60/70 anni in pose sexy sembra quasi un’eresia, un qualcosa di non adatto, di fuoriluogo: se pensiamo che già una ragazza con 5 kg in più viene definita curvy o in sovrappeso, capiamo la difficoltà di ampliare le vedute per una donna più matura in pose sensuali.

Per noi la Bellezza non ha età, limiti, misure, discriminazioni

Micaela Zuliani titolare di Portrait de Femme e Scuola di Boudoir

Francesca per Portrait de Femme
Paola per Portrait de Femme

E all’estero come vanno le cose ? Leggi l’articolo dedicato qui

ULTIMI ARTICOLI

  • Sam Haskins

    Sam Haskins

    Nato a Johannesburg nel 1926, si trasferisce a Londra nel 1947, dove frequenta una scuola di fotografia. Nel 1950 ritorna a Johannesburg e ivi apre uno studio fotografico, lavorando nel campo della pubblicità. Rientra a Londra nel 1968 dove, alcuni anni dopo, apre un nuovo studio fotografico.Le sue pubblicazioni fotografiche più importanti sono: “Five Girls”, […]

    Read more

  • L’erotismo di Carla van de Puttelaar

    Carla van de Puttelaar è una fotografa olandese che ha come obiettivo la ricerca dell’essenza pura della donna. Nella delicatezza e intimità dei suoi scatti, infatti, trapela una sensualità essenziale che individua e fissa la perfezione dell’imperfezione del corpo femminile. Ciò è ottenuto attraverso l’attenzione per i particolari, i gesti e i minimi dettagli che […]

    Read more

  • Kimbra Audrey – autoritratti

    Kimbra Audrey è un’artista americana che vive e lavora a Parigi. Dopo aver lavorato come modella per quasi un decennio, Kimbra era frustrata dalle immagini superficiali costantemente create da lei e non in linea con i suoi valori. Ha lottato con la depressione per tutta la sua vita e ha iniziato a fare autoritratti in […]

    Read more

  • L’erotismo di Ellen von Unwerth

    Parola alla fotografa ed ex modella divenuta celebre per gli scatti che vedono protagoniste le sue colleghe, celebrando l’indipendenza e l’energia del genere femminile. “Le donne che immortalo nelle mie fotografie sono soggetti e non oggetti”, ci tiene a precisare fin da subito Ellen von Unwerth (Francoforte sul Meno, 1954), fotografa di moda tra le più rinomate […]

    Read more

  • L’eleganza dell’erotismo: Jeanloup Sieff

    Un viaggio tra erotismo e immaginazione, tra corpo e pensiero. La delicatezza e la profondità del bianco e nero attraverso la fotografia di Jeanloup Sieff, uno dei più importanti maestri della storia della fotografia del Novecento. “In assoluto il fotografo che amo di più da sempre, che riesce a ritrarre la donna, cogliendone le sfumature, mantenendo naturalezza […]

    Read more

  • Storia ed evoluzione della lingerie

    A ogni epoca il suo underwear, a ogni civiltà la sua sottoveste. Scopriamo in un viaggio nel tempo cosa si celava nel cassetto della lingerie delle donne, dalle epoche più remote a oggi. Le prime tracce di biancheria intima risalgono all’antico Egitto, quando le donne aristocratiche indossavano sottovesti sotto i propri indumenti. Più tardi a Roma, invece, […]

    Read more

  • 12 anni di grandi successi Boudoir in Italia

    Dal 2010 Micaela Zuliani opera nel settore Boudoir, fotografando ogni tipologia di donna, (dai 20 ai 70anni), con disabilità anche gravi quali SMA (atrofia muscolare spinale), protesi.Nel 2012 tiene i primi corsi di Boudoir in Italia; utilizza il Boudoir Terapia, testato e suggerito da diverse psicologhe.Nel 2013 fonda la prima rivista del settore Fotografia Boudoir […]

    Read more

  • Scatti intimi di prostitute negli anni ’70 a Parigi

    Attualmente in mostra a New York, le fotografie di Jane Evelyn Atwood dipingono un ritratto del quartiere a luci rosse di Parigi dal 1976 al 1979. Articolo tradotto con google, in lingua inglese lo trovate qua Originaria di New York City, Jane Evelyn Atwood viaggiò in Europa nell’estate del 1971 dopo essersi laureata al Bard College, dove aveva […]

    Read more

  • Nuovo studio Boudoir a Milano

    Ispirato alla Parigi dei primi del ‘900, alle “case dei piaceri” tra romanticismo e lussuria, alle libertine, donne disprezzate e adorate, crudeli e amorevoli, incuranti del giudizio e scandalosamente libere. Scuola di Boudoir si rinnova ristrutturando il proprio studio con due sale a disposizioni, 4 divani, 4 poltrone, 2 letti matrimoniali , il tutto a […]

    Read more

  • L’avvento delle Curvy, dalle origini ad oggi

    Negli ultimi anni le modelle curvy hanno rivoluzionato il mondo della moda, abbattendo in parte quegli stereotipi che vogliono la donna filiforme e perfetta. E’ palese che un capo su una donna magra scenda meglio e che anche a livello fotografico ritrarre una modella senza curve eccessive ed inestetismi sia più facile, oltre a considerare […]

    Read more

  • [A] NORMAL

    [A] NORMAL

    Originally posted on Scuola di Boudoir:
    Campagna sociale contro le discriminazioni. Un’idea di Micaela Zuliani di Scuola di Boudoir.Si ringrazia Orea Malia Milano: salone, trucco, capelli. Pepper&Love per le scarpe e la lingerie.Sul canale di youtube di Scuola di Boudoir trovate tutte le interviste delle persone che hanno partecipato al progetto: Mauro, Mariangela, Leonida, Sara,…

    Read more


Libri didattici

Nel 2016 Micaela Zuliani scrive “Fotografia Boudoir” il primo libro didattico di fotografia Boudoir (il 1° in Italia, il 2° a livello internazionale dopo Christa Meola). Nel 2019 pubblica “Le pose Boudoir” senza testo ma con un’ampia galleria di immagini.


Informazioni sul magazine

Fotografia Boudoir Italia nasce nel 2016 come testata giornalistica iscritta regolarmente presso il tribunale di Milano, dal 2019 è un magazine online con una pubblicazione non programmata.
Scuola di boudoir di Micaela Zuliani P.IVA 10840400963

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere gli aggiornamenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: