blog Magazine

Scatti intimi di prostitute negli anni ’70 a Parigi

Attualmente in mostra a New York, le fotografie di Jane Evelyn Atwood dipingono un ritratto del quartiere a luci rosse di Parigi dal 1976 al 1979.

Articolo tradotto con google, in lingua inglese lo trovate qua

Originaria di New York City, Jane Evelyn Atwood viaggiò in Europa nell’estate del 1971 dopo essersi laureata al Bard College, dove aveva studiato teatro. Senza piani per il suo futuro e senza motivo di tornare a casa, decise di rimanere in Francia. Mentre lavorava come ragazza alla pari, Atwood si rese conto di essere profondamente infelice e trovò una terapista di lingua inglese che l’aiutò a sbloccare una sorgente di creatività dentro di lei, che era stata precedentemente bloccata.

Una sera, mentre partecipava alle aperture della galleria del martedì sera,  Atwood incontrò una donna che le disse di conoscere una prostituta. “Avevo visto queste donne prostitute per strada sussurrare agli uomini che passavano questi incredibili costumi e pellicce, gioielli e trucchi”, ricorda. “In Francia, la prostituzione non è illegale; è ciò che chiamano “tollerato”. Nel 1975, hanno avuto il permesso di stare in strada e sollecitare “.

Quella stessa sera, la donna portò Atwood in 19 Rue des Lombards, un bordello situato nel centro di Parigi, e finirono per bere champagne con un gruppo di prostitute. “Era molto chic essere lì”, dice. “Ero molto eccitato perché ero in questo mondo sconosciuto e completamente proibito – era proprio dove volevo essere.”

“Ero molto timido, riuscivo a malapena a parlare, e ad un certo punto Blondine, una delle prostitute che era estremamente bella e molto diversa dalle altre, iniziò a prendermi in giro e disse: ‘Qual è il problema con la piccola americana? Lei è così timida. Lei non parla. ‘”

Quando se ne andò quella notte, Atwood sapeva che voleva fotografare queste donne. Tornò in Rue des Lombards ma non vide nessuno che conosceva, così decise di scrivere una lettera a Blondine, chiedendo di fotografarla. Blondine accettò l’offerta e invitò Atwood a farle visita per lavoro, lavorando per le strade dalle otto di sera fino all’alba.

“Era l’unica in tutto l’edificio a non avere un magnaccia e questa era la ragione per cui potevamo avvicinarci”, afferma Atwood. “Mi ha preso sotto la sua ala. Ad un certo punto disse: “Perché non vieni dentro e tieni la mia compagnia mentre aspetto i clienti?” “

Con ciò, Atwood era presente e, a poco a poco, ottenne l’accesso al mondo segreto del quartiere a luci rosse di Parigi. Nel corso di un anno, Atwood realizzò la sua prima serie di lavori, Rue des Lombards (1976-1977), alcune delle quali sono ora in mostra a Parigi Red Light 1976-1979 insieme a fotografie di prostitute trans di Pigalle People (1978– 1979).

“Ho imparato tutto ciò che ho bisogno di sapere su come scattare le foto che ho scattato da allora in questo bordello”, afferma Atwood. Le lezioni continuarono quando incontrò il fotografo Magnum Leonard Freed , che la spinse ad approfondire, dicendo ad Atwood: “Forse puoi fare un piccolo libro su questo. Non ho mai visto nessuno così vicino alle donne come lo sei ora. Hai un ingresso, quindi dovresti provare a [entrare nelle stanze con i clienti]. ”

Con l’incoraggiamento di Freed, Atwood ha pubblicato un libro, Nächtlicher Alltag (“Daily Night Life”) nel 1980, che ha revisionato e pubblicato come Rue des Lombards (Edizioni Xavier Barral) nel 2010.

A soli 24 anni quando ha realizzato queste opere, Atwood le considera tra le migliori. “C’è una freschezza che hai quando sei ingenuo”, dice. “Non sei troppo spaventato per non andare lì e sei così entusiasta di ciò che sta accadendo, ed è quello che c’è nel lavoro.”

Jane Evelyn Atwood: Paris Red Light 1976-1979  è in mostra a L. Parker Stephenson Photographs, New York, fino al 23 novembre 2019.

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: