blog

Il problema di tanti fotografi è che dicono vaffa e non vaffanculo!

Il Ritratto fotografico

No, non sono impazzita 😉 nel titolo c’è una metafora colorita che però ha una sua importanza.
E’ un po’ come quando da piccoli prendevamo un briciolo di coraggio e con orgoglio dicevamo parolacce a metà “vaffa”, “zetazetao”, “cavolfiore”, “strombo” ecc . Ci sentivamo grandi perché pronunciavamo la parola trasgressiva ma non lo facevamo completamente perché sapevamo di non poterlo fare.
Una metafora curiosa da portare in ambito fotografico, eppure ha suo significato: il problema di tanti fotografi è che fanno le cose a metà, per paura di essere se stessi e così scelgono una via di mezzo che reputano appropriata per non rischiare, scelgono una foto accomodante che non sentono loro ma che sanno avrà una maggior approvazione sociale. O semplicemente seguono cliché, stereotipi, senza cercare la propria strada. Purtroppo nella ritrattistica rivolta alle donne è un problema diffuso, tanti vanno avanti a cliché femminili triti e ritriti e…

View original post 160 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...