bellezza e psicologia blog

Trova lo stile dentro di te

Lo STILE, quello autentico che ci rende gemme uniche e insostituibili, quello che spinge gli uomini a girarsi più di un decolletè generoso o di una mise che osa troppo, è un po’ come la classe: non è acqua.
Molte di noi sono afflitte da una patologica insicurezza che ci impedisce di evolverci come donne, essendo alla continua ricerca di qualcosa che ci stia bene, di un make up che ci valorizzi, senza comprendere che la vera bellezza di una donna sta nella sua zona più erogena: il cervello!

L’ingresso nell’età adulta può essere per una ragazza quello che la primavera è per un fiore: sboccia letteralmente come rose a maggio e diventa splendida agli occhi di molti uomini. Solo che molte di noi non se ne rendono conto e passano un’eternità a dannarsi l’anima inseguendo ideali stereotipati e poco verosimili.

Lo stile però non sta nella taglia 40, nè in un’acconciatura alla moda o in uno smoky eyes mozzafiato: quante donne vediamo per strada che trasudano femminilità anche quando vanno a fare jogging?

Acquisire stile è un percorso diverso per ognuna di noi, personalissimo proprio perché il risultato sarà perfetto solo per la donna che diventeremo.

Vediamo come facilitare il percorso che ci porta ad una piena consapevolezza di tutte le nostre armi di seduzione, ma non solo e alla coscienza completa dell’essere donna.


Non avere paura di avere gli occhi addosso


ngfftu

Le insicure sanno cosa significa mettere una gonna e al primo sguardo maschile domandarsi con ansia “Ma perché mi guarda? Avrò il make up sbavato? I capelli fuori posto?” E invece sicuramente lui la fissa semplicemente perché è attratto da ciò che vede.  Il disagio nello stare al centro dell’attenzione è tipico delle donne che non hanno un buon rapporto con la propria immagine, ma va necessariamente combattuto con la consapevolezza di essere belle.

Impariamo a studiare la nostra immagine allo specchio, fissiamoci quanto più possibile al mattino prima di andare al lavoro, impariamo ad apprezzare ciò che vediamo riflesso: il nostro corpo, con i suoi pregi e difetti, ci rende uniche ed insostituibili.


L’opinione degli altri non è quella più importante


erwerwIl timore di non piacere, di non essere simpatiche o peggio di avere persone che per un motivo o per un altro non ci sopportano, affligge moltissime di noi. Quante volte ci sarà capitato di camminare per strada e domandarci cosa pensino gli altri di noi mentre ci guardano? Certo fare una buona impressione agli altri è importante per la nostra vita sociale, ma non dobbiamo lasciare che ciò ci conduca verso l’ossessione di piacere a tutti.

La perfezione non esiste, così come non è possibile incontrare solo ed esclusivamente persone che ci trovino simpatiche ed attraenti.

Troppo spesso l’ansia di piacere ci fa diventare petulanti e troppo disponibili, con il risultato poi che alcuni ci trovino melense e altri non abbiano rispetto di noi proprio per la nostra eccessiva disponibilità.

La libertà degli altri finisce dove inizia la nostra, se abbiamo piacere di stare in compagnia ben venga, ma dovremo sempre sentirci libere e rilassate anche nel rispondere con qualche “no” ogni tanto, senza temere inimicizie di sorta.


L’importanza del linguaggio del corpo


gjgjfg

Le vecchie lezioni di postura della nonna tornano utili anche nel 21esimo secolo: camminare con le spalle dritte, la pancia in dentro e il petto in fuori aiuta l’autostima e ci fa sembrare più alte! In più chi ha un’andatura insicura e tende a piegare le spalle verso l’interno, sviluppa problemi alla schiena e la classica postura “da gobbo”.

Chi non è abituata può iniziare a esercitarsi con la corretta postura tra le mura domestiche, per non avere poi in pubblico quella tendenza un po’ rigida che ci fa apparire vagamente ingessate nell’andatura.

Attenzione particolare alle scarpe: chi non è abituata al tacco ma non per questo vuole privarsi di un vezzo così femminile, può partire con un tacco medio non oltre il 6, per piccole distanze e non per intere giornate fuori casa. Come in ogni cosa, la pratica rende perfetti e dopo pochi mesi potremo sfoggiare uno stiletto 12 degno di Naomi Campbell!


  • Gesti si, ma non troppo plateali


    La gestualità è una componente importante della femminilità di ogni donna, i movimenti di mani curate e femminili possono incorniciare le nostre frasi e renderci super seduttive. Ma attenzione a non strafare, alzare la voce ed agitare mani e braccia in maniera inconsulta quando parliamo rischia di farci apparire piuttosto “chiassose” e per nulla di classe.

La gestualità è una componente importante della femminilità di ogni donna, i movimenti di mani curate e femminili possono incorniciare le nostre frasi e renderci super seduttive. Ma attenzione a non strafare, alzare la voce ed agitare mani e braccia in maniera inconsulta quando parliamo rischia di farci apparire piuttosto “chiassose” e per nulla di classe.


L’atteggiamento snob e la boria non piacciono a nessuno


nfdh

Se chi fatica a farsi accettare dagli altri rischia di essere eccessivamente disponibile e scatenare il famoso “effetto zerbino”, dall’altro lato c’è chi, forse troppo sicuro di sé stesso, tratta i propri simili con sufficienza e approssimazione. Un atteggiamento davvero poco gradevole che a lungo andare può portarci a perdere anche gli amici più cari e a troncare sul nascere relazioni che potrebbero rivelarsi piacevoli scoperte.

Molte persone con problemi di autostima celano la propria insicurezza dietro una coltre di sgradevolezza e sarcasmo che, se può far sorridere i primi cinque minuti, si rivela un comportamento controproducente nel lungo periodo. Smettiamo di pensare a nasconderci, sia fisicamente che emotivamente, scopriremo così che un sorriso apre molte più porte che un sopracciglio sollevato con sarcasmo.


Ispirati e lasciati guidare


Tutte abbiamo una figura femminile di riferimento: da Lady Diana a Audrey Hepburn, passando per Sophia Loren fino a Janis Joplin; nell’immaginario di ognuna c’è quella donna particolare, così piena di carisma e fascino, a cui vorremmo in qualche modo assomigliare. Perché non iniziare da subito allora? Senza esagerare stilisticamente, prendendo solo a modello qualche accessorio o qualche tessuto, ispiriamoci nei nostri atteggiamenti a figure che realmente ammiriamo: sarà una linfa vitale per la nostra autostima e la nostra femminilità ne uscirà rinvigorita.


Frequenta persone che ti piacciono

hyuPuò sembrare banale dirlo, ma le relazioni personale ci cambiano sia sul breve che sul lungo periodo: alcune persone risucchiano ogni briciolo di energia emotiva svilendo l’animo di chi le circonda con continue lamentele o perpetue richieste di aiuto. Qualcuna di noi ha ancora quell’amica del liceo così bisognosa di attenzioni che non è mai cambiata e che ci costringe nottate intere ad ascoltare la sua ennesima, fallimentare storia d’amore.

Il bene che ci lega agli amici d’infanzia è forte, eppure se ci sentiamo particolarmente oppresse da queste amicizie sarà meglio allentare un po’ la corda e investire il nostro tempo in frequentazioni che ci diano effettivamente gioia e serenità: una donna infelice non può essere bella come una donna serena e contenta della propria esistenza.


Impara l’indipendenza, in ogni suo aspetto


Lo stile proviene principalmente dalla sicurezza in sé stessi,che a sua volta trae linfa vitale dall’indipendenza. La compagnia altrui è fondamentale per una vita sociale ed emotiva equilibrate e sane, ma ogni tanto stare da sole non potrà che farci bene: se abbiamo voglia di passare un pomeriggio a leggere un libro, mangiare un gelato sul lungomare con la sola compagnia delle onde o fare shopping in solitaria, non dovremo mai aver paura di comunicarlo ad amici e familiari che avanzino richieste inopportune: stabilire con chiarezza il limite e mostrare agli altri che non abbiamo paura di passare del tempo da sole sarà un chiaro segnale di maturità che non passerà di certo inosservato.

Fonte: femminile e stile.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...